L’ernia del disco è una delle problematiche più comuni della schiena ma spesso, tra le persone, c’è molta confusione a riguardo.

In questo articolo andremo a sfatare diversi miti cercando di fare chiarezza su quali sono le cause che ne provocano l’insorgenza e i rimedi più efficaci per curarla.

 

POSTURE SCORRETTE, LE PRINCIPALI CAUSE DELL’ERNIA DEL DISCO

Il primo “mito” che affrontiamo riguarda proprio le cause.

Molte persone associano banalmente la fuoriuscita dell’ernia a sforzi eccessivi o movimenti repentini. Non è sbagliato, questi fattori possono incidere, ma in realtà l’ernia discale vive un rapporto stretto con gli stili di vita: la sedentarietà e le posture scorrette non fanno altro che favorire l’erniazione di un disco intervertebrale.

Cosa si intende per posture scorrette?

Bisogna partire dal presupposto che la nostra schiena è formate da diverse curve fisiologiche, ovvero curve naturali della colonna vertebrale che le conferiscono maggior capacità di ammortizzare le pressioni e le sollecitazioni su di essa.

Oltre ai movimenti, anche le posture agiscono sulla colonna vertebrale, modificando le curve fisiologiche e aumentando notevolmente i carichi sui dischi intravertebrali, raggiungendo pressioni davvero importanti, come mostrato nella foto sottostante.

 

Valori della pressione esercitata sul terzo disco lombare secondo le posizioni assunte. Fonte: Back School – Neck School – Bone School; Benedetto Toso (2003)

 

Queste posture scorrette spesso vengono assunte ad esempio:

  • Quando si dorme su un letto troppo cedevole, sia in posizione prona che supina;
  • Quando ci si siede scorrettamente su sedie troppo basse o sul divano (scivolamento dei glutei in avanti);
  • Quando si lavora su piani di lavoro troppo bassi e si tiene il capo costantemente flesso;

 

Quindi non solo persone anziane, anche i giovani che mantengono posture viziate e che non fanno attività fisica, dunque sono sedentari e passano ore davanti al computer, sono esposti a rischi di ernia del disco.

 

TERAPIA CONSERVATIVA, LA CURA IDEALE PER L’ERNIA DEL DISCO

Prima della comparsa di un’ernia del disco generalmente vi sono dei campanelli d’allarme piuttosto chiari, come il dolore alla schiena che, se trascurato, potrebbe sfociare in lombalgia e lombosciatalgia.

In caso però di mantenimento prolungato di queste posture scorrette e di ripetizione esasperata di movimenti che accentuano le sollecitazioni sulla colonna, si può verificare un’usura precoce e conseguentemente una vera e propria estrusione del nucleo discale (ernia).

A questo punto il dolore che si prova è molto intenso e ci condiziona notevolmente anche nelle più semplici azioni quotidiane, come camminare o sedersi.

 

Quindi arriviamo al secondo “mito”. Si tratta sicuramente di un problema serio e invalidante ma comunque non è il caso di allarmarsi. Molte persone si preoccupano della necessità di un intervento chirurgico per guarire ma in realtà nella maggior parte dei casi non serve.

Molti studi dimostrano come la terapia più efficace sia quella conservativa ovvero affrontare il problema attraverso un percorso fisioterapico, osteopatico e di ginnastica posturale per andare a curare a lavorare sull’origine del problema. Quindi affidandosi alle cure di uno specialista del settore è possibile avere subito un grande sollievo dal dolore nel giro di 4/5 sedute e poi proseguendo nel percorso riabilitativo guarire completamente in un paio di mesi.

Bisogna però specificare che le tempistiche di recupero sono sempre soggettive: c’è chi guarisce dopo poche sedute e chi necessita di mesi per venirne fuori. Infatti la guarigione è condizionata da diversi fattori come la condizione fisica (chi ha una buona tenuta muscolare è più predisposto a recuperare velocemente), lo stadio dell’ernia e anche la localizzazione.

L’intervento chirurgico viene sempre valutato solo come ultima spiaggia, in caso di inefficacia della terapia conservativa o di situazioni particolarmente critiche, come persone che presentano già in partenza dei gravi deficit motori.

 

 

Se purtroppo sei incorso in un’ernia del disco o soffri di disturbi e dolori alla schiena, puoi affidarti alla professionalità dei centri Fisiotop presenti sul territorio di Torino e provincia.

Fissa un appuntamento in uno dei nostri centri

Post recenti